Indietro

Crisi Covid, se ti arrivano a casa 1.200 dollari senza neppure chiederli

Un milione di italiani non ha ancora visto il bonus di Marzo. Gli americani residenti in Italia hanno già ricevuto l'assegno promesso da Trump. A casa

FIRENZE — Partorito, con dolore, il decreto Rilancio che ha stanziato 55 miliardi di euro per la fase 2 dell'emergenza coronavirus, il premier Conte ha dichiarato l'imminente varo di un decreto semplificazione. Annuncio che ha suscitato incredulità, viste le ingarbugliate procedure inflitte agli italiani per conquistare la maggior parte degli aiuti economici previsti finora dai decreti anticovid. Per non parlare dell'affanno e dei mostruosi ritardi con cui l'Inps sta cercando di gestire milioni di richieste di bonus, ammortizzatori sociali e contributi vari.

Eppure un altro mondo è possibile, burocraticamente parlando. Proprio in questi giorni, alcune migliaia di cittadini statunitensi residenti in Italia stanno ricevendo direttamente a casa, per posta, una lettera dell'Irs, l'Agenzia delle Entrate degli Usa, proveniente da Kansas City, con dentro un assegno da 1.200 dollari. Si tratta dell'indennizzo erogato dal governo Usa nell'ambito del Cares act, il piano da duemila miliardi di dollari approvato dal Congresso per "proteggere il popolo dall'impatto sanitario ed economico del Covid-19",  firmato dal presidente Trump il 27 Marzo.

I requisiti? Per i singoli cittadini, un reddito inferiore a 75.000 dollari all'anno e l'aver presentato la dichiarazione dei redditi, pagando le tasse in essa indicate, nel 2019 o nel 2018. Stop. Le famiglie con reddito fino a 150mila dollari, oltre ai 1.200 dollari per ogni adulto, ne hanno ricevuti altri 500 per ogni figlio fino a un massimo 3.400 dollari.

Ma la notizia veramente clamorosa è che, per i contribuenti che avevano già trasmesso in passato all'Irs i loro dati fiscali, il bonifico dei 1.200 dollari sui conti correnti è avvenuto in automatico, senza che fosse necessario inoltrare domanda e con le verifiche sul reddito effettuate direttamente dagli uffici. Mentre i cittadini statunitensi residenti all'estero che pagano le tasse anche negli Usa stanno ricevendo i 1.200 dollari in questi giorni, sottoforma di assegno, per posta, anche in Toscana, direttamente a casa e anche in questo caso senza aver inoltrato alcuna richiesta.

Il Cares Act è stato emanato da Trump ma, oggettivamente, se al suo posto ci fosse stato un presidente democratico, difficilmente le procedure sarebbero state complicate: la semplificazione fa parte di una cultura di gestione amministrativa più che politica, un'impostazione di base che negli Stati Uniti c'è sempre stata.

Ma ve la immaginate invece, in Italia, la possibilità di ricevere un bonus dallo Stato senza neppure inoltrare la domanda, solo per il fatto di aver presentato l'anno scorso la dichiarazione dei redditi? No, è impossibile. Di governi ne abbiamo cambiati tanti ma la semplificazione è sempre rimasta una promessa elettorale. Quindi fantascienza. Gli alieni, anzi, gli alienati, siamo noi.

--

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 0620787048
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it