Indietro

Bimbo morto in piscina, disposta l'autopsia

Sull'episodio è stata aperta un'inchiesta. Il piccolo non ha mai ripreso conoscenza dopo l'arresto cardiaco che è seguito al tuffo

AREZZO — A disporre l'esame autoptico per fare luce sulle cause della morte del bambino di 5 anni è stato il sostituto procuratore della Repubblica di Arezzo Laura Taddei che sul caso ha aperto un'inchiesta.

L'episodio è avvenuto ieri pomeriggio in una piscina privata a San Zeno, frazione alle porte di Arezzo. ll bambino era nato ad Arezzo da genitori pakistani che da molto risiedevano nell'aretino e aveva una sorellina. 

Dalla ricostruzione della polizia, il bambino si trovava ospite da un amico quando si sarebbe gettato in piscina per fare il bagno accusando subito il malore. Da quel momento non ha più ripreso conoscenza. I genitori dell'amichetto hanno iniziato le manovre di rianimazione e poi, insieme alpadre e alla madre del piccolo, si sono precipitati verso via Romana ad Arezzo perandare incontro all'ambulanza. Poi il volo in elisoccorso fino all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze. 

Durante il volo i soccorritori hanno continuato a praticargli le manovre di rianimazione ma purtroppo non è servito: il piccolo è arrivato all'ospedale ormai morto. 

L'ipotesi, fin da subito, è che sia stata una congestione seguita al tuffo ad ucciderlo. Durante il sopralluogo della polizia nel luogo in cui l'episodio è avvenuto, sono state riscontrate tracce di vomito nei dintorni della piscina.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it