Indietro

Arcelor rinuncia all'Ilva, a rischio la Sanac

C'è forte preoccupazione per il futuro dell'azienda massese controllata dall'Ilva di Taranto dopo l'annuncio del colosso indiano

MASSA — Istituzioni, il prefetto di Massa-Carrara, sindacati, parlamentari del territorio si sono ritrovati a Massa al tavolo sulla crisi della Sanac, convocato dal presidente della Provincia di Massa-Carrara in occasione della visita del sottosegretario allo sviluppo economico Alessandra Todde.

L'incontro ha registrato le forti preoccupazioni espresse da tutti i presenti per il futuro dell'azienda controllata dalla Ilva di Taranto e attualmente in amministrazione straordinaria, nella quale entro breve scatterà la cassa integrazione straordinaria anche per i 110 dipendenti della sede di Massa. 

Preoccupazioni che, ovviamente, si intrecciano fortemente con gli sviluppi negativi della vicenda Ilva determinatisi proprio oggi con l'annuncio da parte di ArcelorMittal di rinunciare all'acquisizione di Ilva, operazione nell'ambito della quale era prevista anche quella di Sanac.

Alla luce di tutto ciò è stata ribadita concordemente l'importanza dell'incontro che è già in programma al Mise per il 13 novembre, come sottolineato dal rappresentante dell'Unità di crisi regionale, che ha anche ricordato come la vicenda sia seguita con attenzione dal presidente Enrico Rossi. Convergenza anche sull'urgenza di predisporre interventi specifici per l'intero settore della siderurgia da parte del Governo, come ha ribadito la stessa sottosegretaria Todde.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 0620787048
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it