Indietro

Covid, test e termoscanner per tornare al lavoro

Esami del sangue per la patente di immunità, distanza sociale, mascherine: ecco come sarà possibile riaprire fabbriche, laboratori artigiani e negozi

FIRENZE — In attesa che il governo di pronunci sulla cosiddetta fase 2 dell'emergenza coronavirus, ovvero il progressivo allentamento delle misure di contenimento dell'epidemia, in Toscana è iniziato il confronto fra la Regione, le categorie economiche e i sindacati su come articolare la ripresa delle attività produttive, artigianali e commerciali e soprattutto come attuarla in sicurezza.

Queste le misure a cui si sta lavorando.

TEST SIEROLOGICI E TERMOSCANNER

Per tornare al lavoro potrebbe essere necessario sottoporsi al test sierologico sul sangue, per verificare un'eventuale positività asintomatica al coronavirus e conseguire, in caso di esito negativo, una sorta di patente di immunità e scongiurare il rischio portare il contagio anche sul posto di lavoro. 

A questo scopo si sta ipotizzando di controllare all’ingresso degli stabilimenti la temperatura corporea di tutti gli addetti, utilizzando un termoscanner analoghi a quelli utilizzati negli aeroporti e in alcuni supermercati. 

TRASPORTI

Nei piani per le modalità di spostamento della popolazione è compreso anche il tragitto dalle abitazioni ai luoghi di lavoro. L’uso dei mezzi pubblici sarà disciplinato per evitare un’eccessiva concentrazione di persone su autobus, treni e tranvie. Allo studio anche l'eventuale utilizzo di mezzi personali.

DISTANZA SOCIALE 

La distanza sociale di un metro e ottanta centimetri dovrà essere osservata in fabbrica, nei laboratori artigianali e negli uffici. Analogamente dovranno essere utilizzati mascherine e dispositivi di protezione individuale. 

MENSE AZIENDALI E SERVIZI IGIENICI

La Regione ritiene molto difficile che possano essre riaperte in sicurezza le mense durante la prima fase della ripartenza. Per i bagni aziendali saranno previste norme per l'igienizzazione e la sanificazione dopo l'uso. 

CHI RIAPRIRA' PER PRIMO

“Se riaprire è sicuramente necessario, per evitare danni irreparabili dovuti alla prolungata anemia economica, le prime dovrebbero essere le aziende che esportano e che sono più esposte alla concorrenza internazionale - scrive in una nota il presidente della Regione Enrico Rossi - Questo affinché non perdano fette di mercato non recuperabili". 

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 0620787048
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it