Indietro

Prima campanella il 14 Settembre anche in Toscana

studenti

Deroga al calendario perpetuo che di norma vede l'inizio dell'anno scolastico il 15. Grieco alla ministra Azzolina: "Ora garantire gli organici"

FIRENZE — Dopo la lunga assenza fisica da scuola per l'emergenza Covid, anche i circa 450mila studenti toscani torneranno sui banchi il prossimo 14 Settembre, data ufficializzata nei giorni scorsi dalla minsitra dell'Istruzione Lucia Azzolina che proprio ieri, a Firenze, ha partecipato a una riunione dell'Ufficio Scolastico Regionale (vedi articoli collegati).

Non era scontato, si precisa in una nota della Regione: la decisione di far tornare tutti sui banchi il 14 Settembre è stata presa infatti dalla giunta regionale che ha derogato al calendario perpetuo che in Toscana vede l'inizio dell'anno scolastico il 15 Settembre. Una scelta adottata, ha spiegato l'assessora regionale all'istruzione Cristina Grieco, "per condividere con le altre regioni l'inizio delle lezioni. Ci è sembrato un segnale di compattezza da parte di tutte le Regioni individuare una data unica per riprendere le attività scolastiche in un anno particolare, che merita ancora più attenzione".

Riguardo alle misure per garantire la sicurezza in epoca Covid, la Regione Toscana ha coordinato il "Cantiere Scuola", un tavolo di lavoro che ha coinvolto le associazioni dei Comuni e delle Province, l'Ufficio scolastico regionale ed Indire, per aiutare gli Istituti scolastici e gli amministratori locali ad individuare i casi di criticità e le soluzioni possibili.

A questo punto la priorità, come già annunciato nei giorni scorsi, resta la certezza in materia di "risorse, organico aggiuntivo e tempistica", ha spiegato ancora Grieco. Per questo stamattina l'assessora ha scirtto una lettera alla ministra dell'Istruzione a nome di tutte le Regioni "che le Scuole possano disporre delle risorse umane necessarie per non avere accorpamenti di classi e per garantire una ripartenza per tutte e per tutti in presenza ed in sicurezza dal prossimo 14 settembre ed anche, dove possibile, utilizzando gli spazi che le nostre comunità locali hanno, con generosità e celerità, messo da subito a disposizione delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi.

"Occorre - ha poi aggiunto Grieco - che allo sforzo dei dirigenti scolatici, dei Comuni e delle Province, proprietari degli immobili, a cui va il mio riconoscimento e quello dei miei colleghi delle Regioni che ho l'onore di rappresentare, si accompagni l'indispensabile rafforzamento di organico di docenti e di personale ausiliario che dovrà garantire la riorganizzazione degli spazi e dei tempi scolastici". Necessario, quindi, immettere "dirigenti laddove mancano, che si dia immediata risposta a quelle sedi sottodimensionate che non hanno guida certa, assicurando preferibilmente la continuità didattica e dei vertici. Occorre congelare gli spostamenti e assicurare da subito il personale necessario (chi ha già operato nella scuola conosce meglio come dover operare in questa fase di emergenza). Non è pensabile lasciare senza guida le scuole in un contesto così delicato. Questo deve essere un anno in cui si affronta la straordinarietà con strumenti altrettanto straordinari".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 0620787048
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it