Indietro

Erp, 108 alloggi privati diventano case popolari

La Regione ha finanziato con 15 milioni il bando riservato ai Comuni per far fronte all'emergenza casa. Tempi più veloci per l'assegnazione

FIRENZE — Nel patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica della Regione entreranno 108 alloggi venduti da privati in dieci comuni. L'assessore regionale alla casa Vincenzo Ceccarelli ha reso noti i risultati del bando riservato ai Comuni toscani per far fronte all'emergenza abitativa. Le proposte di acquisto di alloggi finiti, ma ancora invenduti, sono state 24, dieci quelle finanziate per oltre 14 milioni, mentre altri 17 milioni provenienti dalla delibera del Cipe saranno assegnati a due progetti ERP a Prato e Firenze.

"Andiamo a dimostrare che la casa per noi è una priorità - ha detto l'assessore alla casa della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli - ovviamente questa misura non sostituisce la costruzione di nuovi alloggi". Si tratta comunque di un'azione per "cercare di aumentare la dotazione Erp in tempi rapidi acquisendo immobili di qualità che, vista la crisi del mercato immobiliare, rischiavano di rimanere invenduti per lungo tempo. Evitando anche consumo di nuovo suolo, in un'ottica di sostenibilità ambientale". 

Le dieci proposte d'acquisto finanziate dalla Regione riguardano i comuni di Bibbiena, Fucecchio, Lucca, Gallicano, Aulla, Massa, Castelfranco di Sotto, Serravalle Pistoiese, Poggio a Caiano e Torrita di Siena. Nel complesso tra 2017 e 2019 sono stati impegnati 100 milioni sul patrimonio Erp di proprietà dei Comuni. La Regione è intervenuta anche a sostegno dei contributi affitto con 25 milioni in cinque anni dopo lo stop al contributo statale, mentre 20 milioni sono stati impegnati per la morosità incolpevole e 50 milioni per aiutare 6mila giovani a uscire dal nucleo familiare. 

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 0620787048
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it