Indietro

Laminatoi e forno elettrico con la firma di Jindal

Dopo la firma di Jindal, per il futuro dello stabilimento piombinese si pensa alla realizzazione del forno per riprendere la produzione di acciaio

PIOMBINO —

Fatto l'accordo il gruppo indiano di Jindal mette mano sullo stabilimento siderurgico piombinese. Deve però essere ancora illustrato il piano industriale, anche se le linee generali del progetto prevederebbero la ripartenza dei laminatoi, gli smantellamenti e la realizzazione di un forno elettrico per tornare a produrre acciaio.

Il cambio di rotta arriva dopo quattro anni di incertezze legate al gruppo algerino Cevital. Con la firma per la cessione delle quote Cevital al gruppo indiano di Jindal si riaccende la speranza per lavoratori e famiglie (leggi qui sotto l'articolo correlato).

Cauto ottimismo anche dal vicesindaco di Piombino Stefano Ferrini che ha messo l'accento "sulla necessità di lavorare per il nuovo Accordo di Programma per le cose che riguardano Jindal e per quelle legate alla diversifcazione, per l'intesa con i sindacati che hanno dimostrato anche in questa fase delicata del cambio di proprietà grande equilibrio e responsabilità".

Come sottolineato più volte dai sindacati a questo punto è ancora più importante conoscere i dettagli del piano industriale, con tempi, cifre e reintegro dei lavoratori, considerando che gli ammortizzatori sociali scadranno a Dicembre 2018. 

Tra gli obiettivi principali del gruppo indiano la ripartenza dei laminatoi.  Un grande investimento sarà quello per la realizzazione del forno elettrico, ma sarà necessario intavolare il percorso per gli smantellamenti dei vecchi impianti.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it