Indietro

Entro lunedì l'accordo per Aferpi

Carlo Calenda

Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda parlando dell'attività e delle vertenze aziendali aperte al Mise

PIOMBINO — Dopo gli sviluppi del tavolo Ilva che vedono il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda al centro di un dibattito interno al Partito Democratico e di confronto sindacale, il ministro trova spazio anche per fare il punto sulle vertenze aziendale ancora aperte al Mise.

E' il caso dell'Aferpi che da giorni attende una risposta sulla trattativa in corso con il gruppo indiano di Jindal. E proprio all'acciaieria di Piombino si riferisce Calenda quando ai microfoni di Radio 24 sottolinea che ha "da chiudere l'aumento di capitale di Alcoa, l'accordo per la cessione di Lucchini agli indiani di Jindal, l'aggiudicazione dei sette competence center che sono fondamentali per il piano Industria 4.0".

"Devo fare queste tre cose, - ha detto - le farò tra oggi e lunedì". Una nuova data, dunque, attesa dai sindacati e dai lavoratori a Piombino che da giorni sono in attesa di conoscere il piano industriale di Jindal e le garanzie per produzione e occupazione (leggi qui sotto gli articoli correlati).

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it