Indietro

Fondi UE, in Toscana 2 miliardi di investimenti

Dal 2007 al 2013 il programma operativo del Fondo europeo di sviluppo regionale ha finanziato 6.630 progetti, creando circa 4.000 posti di lavoro

FIRENZE — I dati sono stati diffusi dalla Regione alla luce del monitoraggio effettuato nei giorni scorsi dal Comitato di sorveglianza.

La spesa pubblica complessivamente prevista dal programma nei sette anni presi in esame è di 1 miliardi e 23 milioni di euro. 

Il programma puntava, oltre che su innovazione e ricerca,
sulla competitività delle imprese e su uno sviluppo territoriale
sostenibile. 

Le risorse attivate a partire dal dicembre 2007, ammontano a 1.038 milioni di euro di contributo pubblico, circa il 108.5% del contributo pubblico totale previsto dagli assi prioritari del programma, grazie a risorse regionali aggiuntive. 

Il totale degli investimenti è di 2 miliardi e 307 milioni di euro, inclusi 789 milioni attivati nell'ambito degli strumenti di ingegneria finanziaria. 

Gli impegni dei progetti sono arrivati ad oggi il 127%, i pagamenti all'88.38%. La spesa certificata è pari  all'80.95%. 

I progetti finanziati sono 6.630 e di questi 2.730 riguardano investimenti delle imprese, 2.975 investimenti delle imprese realizzati con strumenti di  ingegneria finanziaria; 533 opere pubbliche, 392 servizi. 

Fra le realizzazioni più significative la tramvia fiorentina (54
milioni per la realizzazione della prima linea), il people mover
di Pisa (21,1 milioni) per il collegamento veloce e frequente su
rotaia tra la stazione ferroviaria e l'aeroporto, il nodo di
Livorno, 33 milioni di finanziamento per la realizzazione del
primo stralcio dei collegamenti ferroviari tra il porto di
Livorno, la rete ferroviaria e l'interporto di Guasticce,
comprendente le strutture ferroviarie sulla Darsena Toscana e il
collegamento diretto della Darsena con la linea Roma-Genova lato
Pisa.

Il comitato di sorveglianza ha quindi definito il bilancio del programma operativo toscano del Fondo europeo di sviluppo regionale "decisamente positivo".

"Un commento che conferma la validità delle  scelte fatte con la nuova programmazione dal 2014 al 2020 che sta partendo in questi mesi - ha commentato l'assessore alle attività produttive Gianfranco Simoncini -  E' stato grazie a  questo strumento se abbiamo potuto, anche grazie a ragionate rimodulazioni, dare un sostegno forte al mondo produttivo investito dalla crisi economica peggiore degli ultimi decenni e favorire, anche in tempi di restrizioni della spesa, i processi di innovazione, ricerca e sviluppo, trasferimento, tecnologico, ingegneria finanziaria per l'accesso al credito. Tutti fattori determinanti per gettare le basi di una
ripresa".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it