Indietro

Sollicciano, detenuta trovata morta per overdose

E' la 116a vittima in carcere dall'inizio dell'anno. Nel mirino dei sindacalisti dell'Osapp la gestione e la sicurezza del penitenziario fiorentino

FIRENZE — Hanno provato a risvegliarla dopo la notte e, visto che non rispondeva in alcun modo alle stimolazioni, a praticarle manovre per la rianimazione, ma non c'è stato niente da fare.

Una donna di 36 anni, italiana, è morta nella sezione femminile del carcere fiorentino di Sollicciano probabilmente a causa di una overdose. Un'altra detenuta, nella giornata di ieri, era invece stata ricoverata d'urgenza per gli evidenti sintomi sempre da sovradosaggio da stupefacenti. 

A riferire dell'ennesimo dramma all'interno di un carcere (il 116esimo dall'inizio dell'anno) è stato il segretario dell'Osapp, organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria, Leo Beneduci. "Visto anche il probabile ingente ingresso nel carcere fiorentino di sostanze stupefacenti - ha aggiunto - non possiamo negare di avere espresso più volte, ad oggi del tutto ignorati, notevoli perplessità riguardo alla attuale gestione anche dal punto di vista della sicurezza del carcere di Sollicciano".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it