Indietro

Mps, assolti Vigni, Mussari e Baldassarri

Antonio Vigni e Giuseppe Mussari

Gli ex vertici del Monte dei Paschi erano accusati di ostacolo alla vigilanza nelle operazioni sul derivato Alexandria

FIRENZE — Dopo tre ore di camera di consiglio è arrivata la sentenza: gli ex amministratori del Monte dei Paschi Giuseppe Mussari (ex presidente), Antonio Vigni (ex dg) e Gianluca Baldassarri (ex capo dell'area finanzaI), a processo per ostacolo alla vigilanza nell'ambito delle operazioni sul derivato Alexandria, sono stati assolti nel processo di appello perchè il fatto non costituisce reato. In primo grado erano stati condannati a 3 anni e mezzo di reclusione e a 5 anni di interdizione.

In particolare gli ex vertici della banca senese erano accusati di aver tenuto all'oscuro degli organi di vigilanza il contratto stipulato con Banca Nomura per la ristrutturazione del derivato nascondendolo nella cassaforte di Vigni. I giudici di appello hanno invece accolto la tesi della difesa che sosteneva che il contratto fosse sempre stato accessibile agli ispettori della Banca d'Italia perchè contenuto in un'integrazione al contratto che invece era stata messa a loro disposione.

Il pm Antonino Nastasi non ha voluto commentare la sentenza. La Banca d'Italia, costituitasi parte civile al processo, ha invece sottolineato che "in base alla formula utilizzata, possiamo desumere che la Corte considera esistenti i fatti ma ritiene che, al tempo stesso, non costituiscano illecito penale".

Notizia in aggiornamento

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it