Indietro

Riforma elettorale toscana, prove di apertura

I consiglieri di opposizione (e non solo) scrivono a Ferrucci e Santini: ''Pronti a votare sì se cancellate listino bloccato e soglie differenziate''

FIRENZE — Alla vigilia delle due sedute del consiglio regionale dedicate all'approvazione della riforma delle legge elettorale toscana, i consiglieri Alberto Magnolfi(Ncd), Giuseppe Del Carlo (Udc), Giovanni Donzelli (Fdi), Monica Sgherri (Rif.comunista), Mauro Romanelli (Sel) e Maria Luisa Chincarini (Centro democratico) hannno scritto una lettera al capogruppo del Pd Ivan Ferrucci e a quello di Forza Italia Giovanni Santini per chiedee loro di modificare la proposta di legge costruita sull'accordo raggiunto due mesi fa da democratici e azzurri, peraltro già sottoscritta anche dai consiglieri di Toscana Democratica (i tre ex Idv) e ida rappresentanti di Socialisti, Comunisti Italiani e Centro democratico (Rudi Russo). Ecco il testo della lettera:

Cari Colleghi,

alla vigilia della discussione in Consiglio sulla nuova legge elettorale sentiamo l'esigenza di chiarire in maniera formale, e al di là di ogni equivoco, la posizione conclusiva dei nostri rispettivi gruppi consiliari.

Vorremmo per quanto possibile scongiurare il rischio di una soluzione normativa viziata da possibili e rilevanti profili di incostituzionalità e, al tempo stesso, cercare la più ampia condivisione all’interno del Consiglio regionale.

In vista di ciò, e per sgombrare il campo da ogni margine di ambiguità, desideriamo esplicitarvi quanto segue:

1) le uniche questioni per noi dirimenti e irrinunciabili, tra quelle in discussione, riguardano l'abolizione dei listini bloccati (candidati regionali) e la richiesta di prevedere una soglia di accesso unica del 3% dei voti validi;

2) ogni altro problema sin qui sollevato - a cominciare da quello del premio di maggioranza - verrebbe superato nel caso che si profilasse un’intesa capace di risolvere positivamente le questioni di cui al punto 1).

Il gruppo del Pd si riunirà domani alle 11 proprio in vista della discussione in consiglio sulla riforma (la seduta consiliare inizierà alle 15 e potrebbe protrarsi fino alla tarda serata di mercoledì 10 settembre). All'esame del gruppo anche alcuni emendamenti messi a punto da nove consiglieri democratici contrari al listino bloccato.

Il testo della riforma della legge elettorale toscana concordato fra Pd e Forza Italia prevede, oltre a un mini-listino facoltativo, il ritorno del voto di preferenza e l'introduzione del turno di ballottaggio qualora nessun candidato presidente conquisti al primo turno il 40% dei consensi.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it