Indietro

Renzi arriva in treno fra applausi e fischi

Tappe movimentate per il segretario dem a Donoratico e a Bolgheri. Contestazioni da parte degli operai Aferpi. Incontro con quelli iscritti al Pd

CASTAGNETO — Il treno Destinazione Italia con a bordo Matteo Renzi ha fatto tappa a Donoratico e a Bolgheri e in entrambi i casi il segretario del Pd ha trovato ad accoglierlo sostenitori e contestatori, applausi e fischi.

A Donoratico, fra i contestatori c'ere anche un gruppo di operai in trasferta da Piombino assieme al coordinamento Art. 1 - Camping Cig. "I lavoratori hanno a lungo cercato di ottenere un colloquio di qualche minuto con lui, per esporgli la drammatica situazione delle fabbriche piombinesi, dei dipendenti, delle loro famiglie, di un intero territorio - ha poi raccontato il coordinamento Art.1 Camping Cig - Ci hanno provato ripetutamente, interpellando gli uomini della scorta e la sindaca Sandra Scarpellini. Ma niente da fare".

In seguito sul treno del segretario Pd è salito un gruppo di operai piombinesi ma iscritti al circolo delle fabbriche Pd, accompagnati dal consigliere regionale Giani Anselmi, dal neo segretario di Federazione Pd in Val di Cornia Massimiliano Roventini.

Quel che è emerso dall'incontro è stato lo stesso segretario del Pd ad accennarlo durante la tappa successiva alla tenuta di S.Guido che produce il vino Sassicaia. "Chi conosce la vicenda della Lucchini sa dell'amarezza per qualcuno che non ha mantenuto i propri impegni, l'imprenditore algerino Rebrab - ha dichiarato Renzi - Ma il governo sta lavorando per trovare una soluzione".


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it