Indietro

Maurizio Mian vuole comprare il Pisa

Svelati dal presidente della lega di serie B Andrea Abodi i nomi dei possibili compratori. Accanto a gruppi noti spunta anche una sorpresa

PISA — La sorpresa è quella di Gunther Reform Holding, vale a dire l'ex presidente Maurizio Mian, che dunque si è rifatto avanti per riavere il cento per cento del Pisa.

Due le offerte già note: quella del fondo Sportativa/Equitativa di Pablo Dana e quella della famiglia Corrado ( Magico srl ). L'altra mezza sorpresa è quella legata a Ipm Gruppo Ruggeri, azienda bresciana che opera nel settore del recupero di materie plastiche da oltre 25 anni.

Adesso partirà da parte dei quattro soggetti selezionati dalla lega di serie B la fase di "Due diligence". Gli interessati avranno a disposizione una settimana di tempo per analizzare i bilanci e i conti economici della società, dopodichè si darà il via alla trattativa vera e propria per l'acquisizione con la famiglia Petroni, attuale proprietaria del Pisa Calcio.

Delle quattro manifestazioni di interesse quella che desta più sorpresa è quella di Maurizio Mian. Il farmacologo pisano, 60 anni, è già stato presidente del Pisa dal 2002 al 2005. Con sua madre Gabriella Gentili investì, risanò e poi vendette a Leonardo Covarelli una società e una squadra per la quale non ha mai smesso nè di tifare, nè di aiutare economicamente nei momenti difficili.

D'altra parte le risorse a Maurizio Mian non mancano. La vendita dell’azienda farmaceutica di famiglia, la Gentili, agli americani della Merck Sharp & Dohme ha fruttato centinaia di milioni, in parte reinvestiti in immobili ( celebre l'acquisto della villa di Madonna a Miami ) ma anche in sport ed editoria.

Dopo l'avventura calcistica del Pisa, Mian diventò anche editore di riferimento del quotidiano L'Unità sottoscrivendo quote azionarie per sette milioni di euro.

E la storia di Gunther, il suo pastore tedesco che avrebbe ricevuto l'eredità milionaria gestita da una fondazione? Una sorta di favola che però è servita a Mian per farsi conoscere e per far conoscere il suo progetto di vita e di visione del mondo: quello della felicità, tra eccessi, voglia di stupire, di divertirsi e di fare divertire.

Riuscirà ad acquistare di nuovo il Pisa? Aveva promesso che non l'avrebbe più fatto, ma evidentemente proprio il suo desiderio di sparigliare le carte ha avuto la meglio e adesso, in città, tutti tifano di nuovo per lui.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it