Indietro

Ricercatori del Cnr incatenati al Miur

La protesta è stata organizzata dall'Unione Sindacale di Base contro il ministro Fedeli: "Ancora nessuna risposta per gli 8800 precari"

ROMA — Si sono incatenati davanti ai cancelli del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca alcuni ricercatori del Cnr di Pisa, chiedendo un incontro con il ministro Valeria Fedeli.

"Svelata la farsa del balletto sui numeri, ormai è acclarato che si parla di 8800 precari - dicono dall'Unione Sindacale di Base -, è apparsa evidente la mancanza di volontà politica del ministro e del presidente del Cnr di non voler portare a stabilizzazione tutti i precari per mantenere una situazione di fatto che favorisce sfruttamento e clientelismo. Volontà che invece c’è stata quando si è trattato di trovare risorse per aumenti stratosferici per i presidi e per risarcire i docenti universitari del blocco contrattuale".

Secondo Usb, "le risorse ci sono, ma la Fedeli e il Pd evidentemente hanno scelto di tenersi buone le caste e di buttare a mare competenze e professionalità. Se così non è allora ci aspettiamo che vengano approvati emendamenti alla legge di bilancio con le risorse necessarie a stabilizzare tutti i precari della Ricerca, altrimenti sarà confermata la scelta politica di questo Governo, ed in particolare della Fedeli, di far affogare definitivamente la Ricerca Pubblica e con essa gli 8800 lavoratori precari".

I precari incatenati hanno chiesto un incontro con il ministro.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 0620787048
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it