Indietro

Autodromo del Mugello motore del territorio

La ricaduta economica annua dell'attività del circuito del Mugello sfiora i 130 milioni di euro. E adesso si pensa alla candidatura per la Formula 1

SCARPERIA SAN PIERO A SIEVE — L'Autodromo del Mugello cuore pulsante del territorio, motore dell'economia locale e regionale. Sfiora infatti 130 milioni di euro la ricaduta economica annua derivante dall'attività del circuito, di proprietà della casa automobilistica Ferrari. Questo importante dato è emerso da uno studio effettuato dal Centro Studi Turistici e Irpet, presentato a Palazzo Medici Riccardi a Firenze.

Lo studio è nato per stimare le ricadute economiche delle attività del circuito, relative al 2017, nell'area del Mugello, e più in generale della provincia di Firenze e della Toscana. 

Quello che emerge è che i visitatori del territorio e la gestione dell'impianto sono i principali volani di ricaduta economici, di produzione e lavoro. Dei 129,1 milioni stimati, il 61 per cento - ovvero 78 milioni di euro - è attivato all'interno del territorio nei comuni di Barberino Mugello, Borgo San Lorenzo, Dicomano, San Godenzo, Scarperia e San Piero, Vicchio; il 24 per cento (32 milioni) nell'area metropolitana di Firenze e il restante 15 per cento (19 milioni) nella altre province toscane.

Il sistema economico dell'autodromo secondo lo studio ha contribuito alla creazione di 675 posti di lavoro in Mugello, 297 nel resto dell'area metropolitana, 158 in Toscana; per un totale regionale di 1130 unità lavorative attivate.

Durante la presentazione il direttore del Mugello Circuit Paolo Poli ha annunciato che nel futuro dell'Autodromo c'è anche la candidatura per la Formula 1 a partire dal 2025, il primo obiettivo resta comunque il rinnovo dell'accordo con il motomondiale per il Gp d'Italia.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 0620787048
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it