Indietro

Geotermia, stop allo sciopero della fame

Nicola Verruzzi sindaco di Montieri

I sindaci geotermici parteciperanno al tavolo al Mise: Nicola Verruzzi conclude così lo sciopero della fame. Il Governo:"Gli incentivi con FER2"

MONTIERI — "Stasera dopo cinque giorni smetto lo sciopero della fame, ma non fermo la protesta". Queste le parole del sindaco di Montieri, Nicola Verruzzi, contattato dalla redazione di Toscanamedia QuiNews

Verruzzi aveva iniziato lo sciopero della fame con l'auspicio che il governo non cancellasse la geotermia dall'elenco delle energie rinnovabili, di fatto privandola di indispensabili incentivi.

E ieri è arrivata da Roma la notizia che il FER2, il nuovo decreto sulle rinnovabili, reintrodurrà gli incentivi sulla geotermia.

A dirlo, con un comunicato stampa, il sottosegretario allo sviluppo economico Davide Crippa (M5S) : "Come avevamo già ribadito durante l'approvazione del testo del decreto FER1, è di prossima emanazione il decreto sulle rinnovabili FER2 che introdurrà una disciplina più organica sulla geotermia, attraverso un meccanismo incentivante che garantirà un miglioramento dal punto di vista ambientale ed energetico".

"L’obiettivo - ha ricordato Crippa - è quello di andare incontro alle preoccupazioni provenienti dai Sindaci e dai Comitati di cittadini presenti su tutto il territorio nazionale, promuovendo la qualificazione tecnologica sotto il profilo dell’abbattimento delle emissioni degli impianti”. 

lI sindaco di Montieri Nicola Verruzzi fa sapere che al tavolo convocato per il 21 Marzo al Ministero dello sviluppo economico, oltre al presidente della Regione Enrico Rossi, sarà presente anche una delegazione dei sindaci del territorio geotermico.

Soddisfazione da parte del primo cittadino di Montieri: "Abbiamo raggiunto l'obiettivo - ha detto Verruzzi - restituendo dignità alle istituzioni che rappresentiamo e potendo, finalmente e dopo mesi, portare a livello governativo le preoccupazioni, le istanze, le esperienze e le proposte dei nostri territori. Credo che sia un risultato rilevante. Penso, comunque, che sia di vitale importanza continuare a tenere la guardia ben alta e che le forme di mobilitazione in programma nei territori nei prossimi giorni debbano poter proseguire ed essere portate avanti".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 0620787048
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it