Indietro

Bracconieri presi sul lago di Massaciuccoli

I guardiaparco hanno individuato e bloccato due cacciatori di frodo. Per i due bracconieri denunciati, sequestro di fucili, munizioni e selvaggina

MASSAROSA — I guardiaparco del Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli hanno colto in flagrante due bracconieri a caccia di frodo nella palude del lago di Massaciuccoli. Si tratta di un 57enne residente a Torre del Lago e di un 63enne residente a Massarosa, sorpresi a caccia degli anatidi che in questo periodo primaverile migrano verso il nord Europa. 

Gli ufficiali hanno posto sotto sequestro un fucile semiautomatico calibro 12, un fucile a pompa calibro 12, un registratore con altoparlante per il richiamo degli uccelli, diverse munizioni del tipo “subsound” utilizzabili anche per armi silenziate, e diversi anatidi abbattuti, tra cui marzaiole e mestoloni. 

I due cacciatori utilizzavano strumenti non consentiti dalla legge da trent’anni, come registratori per il richiamo degli uccelli e munizioni in piombo non consentite nella zona di protezione del Massaciuccoli. Sono stati denunciati per l’esercizio venatorio in periodo di chiusura generale e i relativi provvedimenti sono stati inviati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lucca.

L’area del Massaciuccoli ricade nel territorio del Parco Regionale e la caccia è consentita nell'area contigua, mentre l’area palustre è sottoposta a vincolo paesaggistico per la conservazione e tutela dell'avifauna, come da decreto ministeriale confermato dalla Comunità Europea.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it