Indietro

Ultimo consiglio amaro per Nogarin

La seduta domenicale, contestata dalle opposizioni, ha permesso l'approvazione del piano strutturale ma non la relazione di fine mandato del sindaco

LIVORNO — Aula vuota e dunque, senza numero legale, è stato sospeso senza possibilità di rinvio l'ultimo consiglio comunale dopo cinque anni di mandato da sindaco di Filippo Nogarin, che avrebbe dovuto relazionare e salutare.

"Essendo l'unico presente in aula - queste le parole un po' amare del presidente del consiglio, Daniele Esposito - dichiaro degnamente finito questo consiglio e questa legislatura". 

Il consiglio era stato convocato di domenica per consentire l'approvazione in extremis del piano strutturale, approvazione che la maggioranza cinquestelle è riuscita comunque a portare a casa seppur con numeri risicati, vista l'assenza per protesta delle minoranze (16 voti favorevoli su 17 presenti).

Dopo la votazione i consiglieri sono usciti e nessuno più è rientrato in aula, costringendo Nogarin a lasciare nel cassetto la sua relazione di fine mandato.

"Il 7 aprile è una data che verrà ricordata per la fine politica ingloriosa dell'amministrazione Nogarin-Sorgente - hanno commentato dal Partito democratico -. Il Consiglio Comunale straordinario e d'urgenza, convocato (illegittimamente a detta di tutti ed incredibilmente di domenica mattina) aveva all'ordine del giorno due punti molto importanti: l'approvazione del Piano Strutturale; il resoconto di fine mandato del Sindaco. Il Consiglio, disertato dalle opposizioni, una parte delle quali (PD, FI, PAP, FUTURO!) hanno presentato una nota che chiedeva l'insussistenza della legittimità della convocazione si è concluso con l'approvazione del Piano Strutturale con 16 favorevoli ed 1 contrario: dunque non unanimità dei grillini presenti. E, come se non bastasse, il secondo punto con il resoconto di fine mandato del Sindaco non è stato nemmeno discusso in quanto gli stessi consiglieri di maggioranza sono usciti dall'aula facendo saltare il numero legale previsto per la discussione".

"Dunque un Consiglio che ha mostrato finalmente la realtà della situazione politica nella nostra città - concludono dal Pd -. Gli stessi consiglieri di maggioranza non hanno più fiducia né in loro stessi né in chi ha governato Livorno in questi ultimi 5 anni. Sindaco Nogarin, vicesindaco Sorgente, fatevi una domanda. Le risposte ve le daranno i cittadini".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it