Indietro

Rossi con i soccorritori sui luoghi del disastro

Il presidente della Regione è tornato a Livorno un sopralluogo sui torrenti che hanno causato gli allagamenti. Nuovo vertice alla Protezione civile

LIVORNO — Prima tappa del sopralluogo il torrente Ardenza, dove un ponte è stato trascinato via per settanta metri dalla violenza delle acque durante il nubifragio che si è abbattuto sulla città nella notte tra sabato e domenica. Quindici le abitazione rimaste isolate. Il presidente Rossi è poi tornato in città per un nuovo vertice nella sede della Protezione civile e per fare il punto sugli interventi da mettere in campo. Il sopralluogo prevede tappe anche sui torrenti Ugione, Chioma e Rio Maggiore, responsabili insieme all'Ardenza dell'alluvione.

Proprio nel corso della visita di Rossi è stato ritrovato anche il corpo dell'ultimo uomo disperso dopo la tragedia. Si tratta di Gianfranco Tampucci, 67 anni. Il suo cadavere è stato ritrovato sommerso dal fango nella zona di Antignano. Con il suo ritrovamento, arrivato poche ore dopo quello del corpo senza vita della 34enne Martina Bachini, il bilancio delle vittime è salito a otto. L'alluvione ha infatti distrutto anche la famiglia Ramacciotti: Simone Ramacciotti con la moglie Glenda Garzelli, il figlio Filippo di quattro anni e il padre Roberto. Le altre vittime sono Raimondo Frattali, 70 anni e Roberto Vestuti, 74 anni, originario di Carrara. 

Rossi ieri ha dichiarato lo stato di emergenza nazionale, chiedendo poteri straordinari al Governo per poter procedere rapidamente alla ricostruzione. 

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it