Indietro

Il futuro sarà davvero wireless? La situazione Toscana

​Il sistema di connessione di rete Wireless sta avendo una diffusione sempre maggiore sul territorio nazionale.

TOSCANA — La connessione wireless sta crescendo al punto di prevedere che la tecnologia Wifi, nel 2018, soppianterà definitivamente l'uso della connessione con il vecchio sistema dei cavi. La regione Toscana è tra le prime nel nostro paese a utilizzare tale innovazione.

Lo sviluppo delle reti Wifi in Italia e nella regione Toscana 
Dall'estate scorsa è attiva in molte regioni l'applicazione che permette di collegarsi alla rete nazionale wifi.italia.it. Lo scopo è quello di creare una rete pubblica su tutto il territorio italiano che consenta di sfruttare la connessione e quindi di navigare gratuitamente. La regione Toscana è stata una delle prime a partire nella città metropolitana di Firenze, in particolare nel comune fiorentino e successivamente nella provincia e nel comune di Prato. L'idea della regione è quella di avviare la promozione del turismo in Toscana facilitando l'accesso ad internet nelle principali città turistiche, dando in tal modo la possibilità ai visitatori di acquisire gratuitamente, via web, tutte le informazioni di cui possono aver bisogno. Oltre a tali servizi gratuiti uno degli scopi principali è quello di agevolare, tramite l’applicazione, la comunicazione estemporanea tra i turisti. In tal modo si verrà a creare un sistema trasversale di dati incrociati, fruibili dalle amministrazioni pubbliche, per orientare al meglio le proprie strategie di accoglienza turistica. Un siffatto progetto richiede grande sinergia tra tutti gli operatori del settore, con innumerevoli possibilità di sviluppo per le strutture ricettive. 

Lo sviluppo della tecnologia Wifi nel corso del prossimo futuro
Un importante sviluppo della tecnologia wifi e wireless è stato quello dell'introduzione del sistema di ricarica Qi, che oggi rappresenta una notevole innovazione in tale campo. Questa tecnologia permette di utilizzare un caricatore universale per fornire energia a vari dispositivi elettronici portatili, senza utilizzare fili ma sfruttando il contatto fisico con un sistema di induzione magnetica. E’ una metodica che è stata già implementata ed utilizzata dalle più grandi aziende del settore quali Apple e Samsung che le hanno integrate nei loro dispositivi, attraverso la creazione di supporti per la ricarica fisiche non prevedono più il classico cavetto di alimentazione. Altre importanti aziende quali l'Ikea nel settore arredamento e Starbucks nel campo della ristorazione, hanno inserito Qi nella loro sfera d’azione, rispettivamente la prima sulle lampade e la seconda sui tavolini delle caffetterie. Inoltre anche le maggiori case automobilistiche sfruttano tale nuova tecnologia come integrazione sui nuovi modelli di automobile.

Si deve ad aziende come Energous lo sviluppo di una innovativa metodologia che consentirà la ricarica dei dispositivi tramite le onde radio, altro passo avanti verso la definitiva eliminazione dei cavi per le apparecchiature mobili.
L'evoluzione del wireless riguarderà sempre di più anche piccoli strumenti tecnologici di uso comune, come gli auricolari che sfruttano il sistema bluetooth;in particolare quelli realizzati dalla Apple sono diventati dei veri e propri dispositivi intelligenti, utilizzabili in modo autonomo e molto più evoluti delle normali cuffie. Un'altra azienda che si pone all'avanguardia nello sviluppo dei Wireless è la Cisco. Grazie al sistema Cisco Wireless sono stati compiuti dei notevoli passi in avanti per ottimizzare lo sviluppo della connettività aziendale. L’utilizzo di tale tecnologia consente ai dipendenti interni di incrementare e personalizzare la propria rete di connessione, stabilendo anche un contatto più immediato con i propri clienti. La rete Cisco consente l'accesso ad ogni utente in modo rapido e sicuro, ottimizzando la quantità dei dati richiesti per ogni connessione o applicazione, aumentandone così la velocità. La connettività aziendale consente di ottimizzare in questo modo anche l'efficienza del personale e di valorizzare al massimo le capacità dei singoli dipendenti.
Il Refurbished Cisco Routers è una tipologia di router tra le migliori prodotte dall'azienda, fornitrice principale della città di Firenze. Il modem ricondizionato Cisco è uno dei più validi nel settore ed è utilizzato per i collegamenti wireless nelle reti aziendali e nelle amministrazioni pubbliche. Il router è un elemento fondamentale per garantire la sicurezza e la velocità di connessione tra le reti e il tipo in esame possiede un ottimo firewall interno e una notevole velocità di trasferimento pari a 100 Mbps.
Nel corso degli ultimi tempi c'è stata un'evoluzione verso un nuovo tipo di protocollo per la tecnologia wifi: il WPA3. Il nuovo Standard in uscita è stato creato per rafforzare le misure criptografiche e la protezione delle connessioni Wifi. Nei prossimi mesi questa nuova tecnologia potrebbe essere disponibile sui primi router e dispositivi compatibili, ma per poterla utilizzare sarà necessario un aggiornamento dei software da parte delle case produttrici. Il WPA3 è pensato per migliorare la sicurezza nello scambio dei dati tra l'hot-spot locale ed i diversi dispositivi in connessione. La necessità di introdurre un nuovo sistema è la diretta conseguenza dei pesanti attacchi hacker avvenuti recentemente, che hanno reso inderogabile l'ideazione di un nuovo protocollo che risulta decisamente più efficiente e meno aggredibile dai pirati informatici.

Quanto detto sopra mette in evidenza la continua evoluzione della tecnologia Wifi, sempre più attenta agli attacchi via web e alle violazioni da parte degli hacker. Non si può prevedere l’effettivo punto di arrivo di tale progresso tecnologico, ma allo stato attuale sembra avere un potenziale pressoché inarrestabile.La regione Toscana ed in particolare la città di Firenze sembrano aver recepito in maniera pionieristica l’enorme utilità dei nuovi dispositivi Wifi e wireless, fornendo un grande esempio da seguire per le altre regioni e dando un valido incentivo per la ricerca informatica nel nostro Paese.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it