Indietro

Gli infermieri diffidano l'ospedale di Careggi

Il sindacato Nursind: "Gestione improvvisata dei turni durante il periodo natalizio e interventi chirurgici durante le festività"

FIRENZE — “A sei giorni dal Natale l’azienda ospedaliera universitaria Careggi rimette in discussione l’orario comunicato alla fine di novembre, per permettere di effettuare interventi ordinari per Santo Stefano: non era possibile accorgersi prima che i giorni festivi consecutivi erano tre? Eppure il calendario in uso è noto da diverse centinaia di anni”. Con queste parole il segretario aziendale e il delegato Nursind Paolo Porta e Filippo Mosti,pongono la questione della programmazione dei turni nel principale nosocomio della Toscana.

“Se la dirigenza di Careggi non è in grado di pianificare le normali attività a causa della concomitanza di festività natalizie e domeniche - scrivono in una nota Porta e Mosti - come pensiamo di poter affrontare le urgenze?”.

“La circolare in questione  è arrivata il 19 dicembre e riguarda, oltre al 26 dicembre, Capodanno e domenica 7 gennaio - spiega Mosti -  Nei giorni festivi sono sempre garantite le urgenze mentre per interventi non propriamente urgenti ma non posticipabili, di norma si fa ricorso alla reperibilità. Non stavolta, però: l’azienda ha deciso di comunicare nuovi turni di servizio all’ultimo minuto, andando a infierire su un periodo dell’anno già di per sé critico e sull’endemica carenza di personale”.

“Assistiamo a una gestione schizofrenica del personale - sottolinea Porta - resa ancora meno sostenibile da carenze organiche importanti su molti servizi e dal mancato rispetto del giorno di riposo, oltre all’utilizzo sistematico degli infermieri reperibili nelle sale operatorie per il prolungamento delle sedute ordinarie. Come sindacato – annuncia il responsabile Nursind per Careggi – invieremo una diffida all’azienda e ci riserviamo ulteriori azioni di tutela dei lavoratori”.

“La situazione è critica – conclude Giampaolo Giannoni, responsabile regionale Nursind - ci riserviamo di dichiarare lo stato di agitazione nel mese di gennaio, passato il periodo delle festività”.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it