Indietro

Sanità di iniziativa, In Toscana si cambia

Firmato un nuovo accordo fra Regione e sindacati dei medici di base per estendere il modello anche ai pazienti complessi

FIRENZE — Con un nuovo accordo siglato con i sindacati di medicina generale Fimmg, Snami, e Smi la Regione Toscana ha rilanciato sulla sanità di iniziativa, un nuovo modello per la cura dei malati cronici avviato nel 2010 che ha portato a una diminuzione della mortalità, a una maggiore soddisfazione dei pazienti e dei medici e a un ricorso più appropriato alla ospedalizzazione. Finora si è trattato di agire sulla prevenzione, senza aspettare che i cittadini a rischio si ammalassero o si aggravassero.

Nel nuovo accordo il modello è stato rivisto con l’obiettivo della presa in carico del paziente 'complesso' a livello territoriale. Prevista la personalizzazione del percorso di cura, la condivisione della presa in carico da parte di un team multidisciplinare al lavoro nelle aggregazioni dei medici di base, la continuità assistenziale, un patto di cura fra team e paziente, il focus sulla prevenzione primaria e secondaria.

I cittadini toscani presi in carico con la nuova sanità d’iniziativa saranno oltre 230mila. Le attviità prenderanno il via in ottobre con il coinvolgimento di 1.500 medici di medici generale.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 0620787048
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it