Indietro

Matteo Renzi, l'uomo del Sì

Foto gruppo Pd Rignano sull'Arno

Migliaia di persone in piazza Signoria per la chiusura della campagna referendaria del premier. Renzi: "Sono le ultime 48 ore, la rimonta è possibile"

FIRENZE — Alcune migliaia le persone che hanno affollato piazza Signoria per il comizio di Matteo Renzi, fra bandiere sventolanti del Partito Democratico, dei Giovani Democratici e dei comitati per il sì. 

"Sono un po' stanchino dopo questo lungo giro - ha detto Matteo Renzi appena salito sul palco, cappotto scuro su giacca e cravatta - ma sono contento perchè ormai manca poco, la rimonta è vicina".

"Noi stiamo dando il potere agli italiani di scrivere una pagina di futuro - ha detto ancora Renzi - Non siamo qui per eliminare trecento poltrone. Noi siamo qui per un grande sogno: pensare che il tempo dell'Italia non è solo un passato ma che esiste un futuro. Siamo qui per cambiare il destino dei nostri figli e per dimostrare alle nuove generazioni che esiste la possibilità di cambiare".

Renzi ha parlato a lungo di Europa e del ruolo dell'Italia. "Il nostro Sí deve servire a cambiare l'Europa, noi siamo l'Italia e non abbiamo fatto mai niente solo per noi stessi, noi l'abbiamo fatto per il mondo. Io non sono preoccupato per quello che accadrà al governo e al paese. Ma quello che deve essere chiaro è che il Sí non serve a rafforzare il governo, serve a rafforzare l'Italia". 

"Ci sono tante persone che sono dubbiose, perplesse sul voto al referendum - ha proseguito il premier - Sono tantissime. Dobbiamo incontrarle, nelle prossime 48 ore dobbiamo dire loro perchè il Sí può cambiare la loro vita, perchè può cambiare il vecchio sistema dell'Italia. Prendete l'agenda del telefono e cominciate a chiamarle e cosí la rimonta sarà possibile".

"In piazza  ci sono i miei figli e mia moglie - ha concluso Renzi - Li ringrazio per la loro pazienza. Quando Agnese ed io andammo al nostro primo comizio, sul palco c'era un giovane politico, Walter Veltroni. Mi fa piacere che oggi anche lui sia per il Sí".

"Con il No l'Italia non va da nessuna parte - ha concluso Renzi - Con il Sí inizia il futuro. Viva Fiorenza, viva l'Italia, viva l'Italia che dice sí".

Presenti in piazza della Signoria molti esponenti dell'esecutivo, fra cui il ministro per le riforme Maria Elena Boschi e il ministro della pubblica istruzione Stefania Giannini, gli eurodeputati Nicola Danti e Simona Bonafè e molti esponenti del Pd toscano e nazionale, fra cui moltissimi sindaci.

Il referendum confermativo sulla riforma costituzionale si svolgerà domenica 4 dicembre. Urne aperte dalle 7 alle 23.

Fotogallery

Videogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 0620787048
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it