Indietro

Le sfide del Corecom nell'era del digitale

Alle soglie della scadenza del mandato, il presidente dell’Authoriry toscana ha illustrato i numeri e i risultati degli ultimi cinque anni di attività

FIRENZE — Il Corecom della Toscana si avvia alla conclusione dei cinque anni di mandato, e lo fa con un convegno che è un bilancio del lavoro svolto dal comitato regionale per le comunicazioni.

Un lavoro appassionato che ha permesso di raggiungere ottimi risultati per cittadini utenti di servizi. L’impegno profuso dal Corecom in questi cinque anni di attività, dimostra che è un organismo con ampie potenzialità, ma ancora non pienamente conosciuto”. 

È il commento del presidente del Comitato toscano per le comunicazioni, Sandro Vannini, al convegno “Cinque anni di attività” in corso a palazzo Bastogi.

Nel parlare delle funzioni espletate dal Comitato, tra proprie e delegate dall’Autorità nazionale, il presidente ha detto di aver interpretato, insieme agli altri commissari e di concerto con la struttura di assistenza, il ruolo del Corecom come quello di un “organismo autonomo, ma anche di service per gli organi regionali, realizzando strumenti estremamente funzionali e concreti”.

Tra questi ha ricordato la mappatura del digitale terrestre, unica nel panorama nazionale, realizzata insieme all’Ispettorato territoriale del ministero dello Sviluppo Economico, ed utilizzata dall’ufficio di presidenza del Consiglio e dall’agenzia per l’informazione della Giunta per la definizione dei criteri di individuazione delle emittenti locali per i servizi di comunicazione istituzionale; il censimento delle web tv, web radio e web press, in sinergia con l’Università di Firenze, consultabile sul portale del Corecom e a disposizione degli utenti, degli operatori della comunicazione e degli organi regionali per la definizione di politiche a favore della comunicazione 2.0; il monitoraggio sulla rappresentazione della sicurezza stradale nelle emittenti televisive locali; la mappatura delle aree pubbliche wi-fi fre.

Nell'ambito della delega della tutela dei minori nel settore radiotelevisivo e, per estensione, nei confronti dei nuovi media, alcuni Corecom avevano iniziato, nel 2012, seppur in maniera sperimentale, d’intesa con Agcom, un’attività di sensibilizzazione e di informazione sui rischi e sulle opportunità del web.

Nel 2013 il Corecom ha realizzato, con le università di Siena e di Pisa, il vademecum Internet@minori@adulti, che fornisce informazioni preziose ai minori e alle loro famiglie per una navigazione consapevole sul web.

Il presidente ha concluso ringraziando i referenti istituzionali, i rappresentanti delle istituzioni, il Comitato e la struttura di assistenza, l’Autorità nazionale e gli altri Corecom regionali. Ha poi passato la parola ai numerosi presenti tra cui Antonio Martusciello, commissario Agcom, Felice Blasi, coordinatore nazionale Corecom italiani.

Videogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it