Indietro

Il padre di Lotti ha querelato Donzelli

Lo ha annunciato lo stesso consigliere regionale di FdI dopo aver ricevuto l'avviso di fine indagini dalla Procura. Al centro c'è la vicenda Chil Post

FIRENZE — Il capogruppo di Fratelli d'Italia in Consiglio regionale Giovanni Donzelli è indagato dalla procura di Firenze per diffamazione da parte di Marco Lotti, padre del ministro allo sport Luca Lotti. La querela è scaturita a seguito di alcune dichiarazioni pubbliche di Donzelli sulla vicenda della Chil Post, azienda un tempo di proprietà della famiglia dell'ex presidente del Consiglio Matteo Renzi.

"Chil Post ottenne dalla Bcc di Pontassieve un mutuo garantito per l'80 per cento dalla Regione attraverso Fidi Toscana in quanto azienda toscana e femminile - ha spiegato Donzelli in Consiglio regionale - L'accensione di quel mutuo fu firmata da Tiziano Renzi e dal padre di Luca Lotti per la Bcc. Ma se a firmare fu un uomo, l'azienda non era più femminile. La mia colpa è di aver portato nell'aula del Consiglio regionale la verità".

Dopo aver ricevuto l'avviso di fine indagini dalla Procura, Donzelli ne ha informato il presidente del Consiglio regionale Giani e il resto dei colleghi come previsto dall'articolo 122 della Costituzione. Ora un'apposita commissione del Consiglio dovrà stabilire se le dichiarazioni sulla Chil Post sono state rese da Donzelli nell'esercizio delle sue funzioni istituzionali di consigliere regionale oppure no. "Non è una mia prerogativa scegliere se attivare o meno questo percorso" ha precisato Donzelli.

In serata i capigruppo di Forza Italia e della Lega Nord in Consiglio regionale Stefano Mugnai e Manuel Vescovi hanno espresso la loro solidarietà a Giovanni Donzelli.

"Nel confermarei la massima fiducia nella magistratura - hanno scritto in una nota Vescovi e Mugnai - non possiamo che esprimere la nostra piena solidarietà nei confronti di Donzelli che siamo certi abbia gito nel totale rispetto delle regole. Ora vedremo gli esiti dell'istruttoria che verrà svolta da un'apposita commissione del Consiglio. Ribadiamo la nostra vicinanza a Donzelli di cui apprezziamo le doti politiche e morali".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it