Indietro

Epatite C, calo dei nuovi trattamenti in Toscana

Dai quattromila casi trattati nel 2018 si è passati a 2500. Brillanti, professore di gastroenterologia dell'Università di Siena: "Calo fisiologico"

FIRENZE — Le persone malate di Epatite C e che sono curate con i nuovi trattamenti sono in calo. I dati sono omogenei per tutta l'Italia e riguardano quindi anche la Toscana dove siamo passati dalle 4000 persone curate nel 2018 alle 2500 di quest'anno ormai concluso.

A quanto si apprende, per invertire il trend è necessario l'apporto dei medici di famiglia che indichino ai malati questa possibilità. Il professore di Gastroenterologia dell'Università di Siena, Stefano Brillanti ha spiegato che la situazione in Toscana è buona e che dal punto di vista amministrativo è stato fatto tutto il necessario. Per Brillanti si tratta di un "calo fisiologico", si potrebbero trovare altri malati tra le persone che frequentano i Serd, ad esempio.

Secondo il professore le persone che abitano in Toscana, che sono malate e che non sono curate sono almeno 10-12mila.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 0620787048
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it