Indietro

Emergenza rifiuti, Sei Toscana corre ai ripari

Servizi extra di raccolta dopo le proteste si alcuni comuni. L'azienda nei giorni scorsi è finita nella bufera anche per il blocco degli interinali

FIRENZE — Dopo le proteste Sei Toscana, che gestisce la raccolta dei rifiuti nei territori di Arezzo, Siena e Grosseto, ha annunciato un servizio di raccolta rifiuti straordinaria nel fine settimana. A chiedere un intervento urgente sono stati alcuni comuni in particolare dell'aretino. Il sindaco di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli, si legge in una nota, ad esempio ha inviato una diffida all'azienda per chieder la rimozione dei rifiuti entro tre giorni, pena la denuncia con richiesta danni. Richieste analoghe da Cortona e dalla Valdichiana aretina.

Sei Toscana, in un comunicato, ha fatto sapere che gli interventi hanno l'obiettivo di garantire il ripristino completo dei servizi, dando priorità a quei comuni che hanno manifestato le criticità maggiori. L'azienda ha poi precisato come "il dialogo con le amministrazioni comunali, l'ascolto del territorio e dei cittadini non siano mai cessati, in uno scambio continuo e reciproco, così come non è mai cessato l'impegno delle strutture del gestore che si sono adoperate sin da subito, e costantemente, per prevenire e contenere al massimo possibili disservizi".

Nei giorni scorsi l'azienda è finita al centro delle polemiche anche per la decisione di bloccare i contratti interinali in forza del nuovo contesto normativo creato dal decreto dignità

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it