Indietro

Costituzione ai giovani contro le derive fasciste

Il presidente Enrico Rossi ha lanciato un osservatorio regionale per monitorare frasi e commenti che possano costituire apologia di fascismo

FIRENZE — E' stata una delle prime decisioni prese dalla giunta regionale al rientro dopo la pausa estiva. Colpa del clima incandescente respirato durante l'estate. Ultimo episodio della serie, ricordato dal presidente della Regione Enrico Rossi, la pubblicazione su Facebook della foto del docente di Carrara con la bandiera della Repubblica di Salò sulla vetta del Monte Sagro a pochi giorni dall'anniversario dell'eccidio di Vinca. 

Da qui la decisione della Regione di monitorare comportamenti e affermazioni che possano configurare l'apologia di fascismo o la discriminazione per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi. Il tutto con il preciso obiettivo di individuare anche situazioni rilevanti sul piano penale. 

Nella pratica, all'agenzia istituzionale di informazione e comunicazione 'Toscana Notizie' è stato affidato il compito di monitorare media, blog e social per individuare episodi e manifestazioni che potrebbero configurare le ipotesi di reato che sono previste sia dalla legge Scelba (la 645/1952 e successive modifiche) sul divieto di riorganizzazione del partito fascista, sia dalla legge Mancino (205/1993) sulle discriminazioni e sui crimini d'odio. Nel caso sia necessario, sarà l'Avvocatura regionale a fare le valutazioni necessarie in ordine a eventuali segnalazioni alle Autorità giudiziarie e ad altre possibili azioni a tutela dei valori democratici.

"Non si può scherzare su questi temi, sottolinea Rossi. "Su di essi ci deve essere una reazione forte da parte delle nostri istituzioni".

Proprio allo scopo di difendere la Costituzione e diffonderne la conoscenza, il presidente Rossi ha anche detto che la Regione è al lavoro per far avere a tutti gli studenti toscani al compimento dei sedici anni una copia della Costituzione. L'impegno, ha detto Rossi, si intensificherà anche nelle celebrazioni e nelle commemorazioni degli eccidi nazifascisti in Toscana. 

Videogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it