Indietro

"Candidare la Toscana per le Olimpiadi 2028"

Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale Giani rilanciando la sua idea avanzata già nelle scorse settimane sulla scia delle polemiche a Roma

FIRENZE — Il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani rilancia l'idea di candidare la Toscana per i giochi olimpici, dopo il no della sindaca di Roma Virginia Raggi per le olimpiadi 2024.

"Il fatto di ieri è eclatante - ha detto Eugenio Giani -. Con la presa di posizione di non volere le olimpiadi nella capitale, la sindaca di Roma rifiuta addirittura il dialogo e il rispetto delle opinioni altrui specie di persone che rappresentano le istituzioni come il Coni. A questo punto però non possiamo fermarci a rimarginare quelle che sono le ferite di questi comportamenti. Fino a ora si è lavorato bene per Roma 2024 ma dopo il ritiro della candidatura allora pensiamo al 2028 e la Toscana ha tutte le carte in regola per potersi proporre".

Svolgere le olimpiadi nel 2028, secondo Giani, "Permetterebbe di pensare a una competizione in una disciplina in ogni provincia della Toscana". 

Ad esempio, ha spiegato il presidente del Consiglio regionale, "La provincia di Arezzo potrebbe ospitare il ciclismo, quella di Grosseto gli sport di mare, Siena il basket, Pistoia la pallavolo, mentre a Livorno si potrebbero tenere gli sport di combattimento, e a Pisa il nuoto". 

Secondo Eugenio Giani "In Toscana poi non ci sarebbe bisogno di nuove costruzione ma semplicemente di ammodernare gli impianti esistenti, insieme alla realizzazione di alcune infrastrutture attese da anni per questioni finanziariei]]]".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it