Indietro

Braccialini, inchiesta per bancarotta, 25 indagati

Coinvolti nelle indagini della procura fiorentina anche Riccardo e Massimo Braccialini e i membri del cda in carica dal 2011 al 2014

FIRENZE — Sono più di 25 le persone indagate nell'ambito dell'inchiesta aperta sul crac della storica azienda di pelletteria di lusso Braccialini. Al vaglio della Guardia di Finanza i bilanci relativi agli esercizi chiusi nel 2011, 2012, 2013 e 2014. L'accusa è bancarotta societaria da falso in bilancio.

Fra gli indagati ci sarebbero Massimo e Riccardo Braccialini, i membri del consiglio di amministrazione e i sindaci revisori in carica nei quattro anni passati al setaccio.

Indagati, secondo alcuni fonti investigative, anche i membri del consiglio di amministrazione in carica nel 2016, quando la Braccialini presentò richiesta di concordato preventivo. In questo caso l'accusa sarebbequella di bancarotta semplice per aver aggravato il dissesto già in corso.

Nel 2017 i marchi Braccialini e Tua sono stati acquisiti dalla società Graziella Group.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it