Indietro

Assalto e rapina ai coetanei, ecco cosa è successo

Arresto dei carabinieri (foto di repertorio)

I carabinieri hanno spiegato in un una conferenza stampa i fatti che hanno portato all'arresto di tre giovani, fra i quali un minorenne

SANTA CROCE SULL'ARNO — Hanno 16, 20 e 22 anni i tre arrestati questa mattina all'alba dai carabinieri della Compagnia di San Miniato per rapina aggravata in concorso, su disposizione dei gip di Pisa e del tribunale dei minorenni di Firenze. Per tutti e tre è stato disposto il carcere.

Secondo quanto ricostruito dai militari di Santa Croce - che hanno indagato senza ricevere una formale denuncia - i tre, poco prima della mezzanotte del 24 aprile scorso, hanno fatto irruzione a volto scoperto in un fondo privato, a Santa Croce, dove 4 ventenni di Santa Croce e comuni limitrofi stavano svolgendo una festa. Minacciandoli con un grosso cacciavite si sarebbero fatti consegnare denaro per circa 400 euro, un paio di occhiali ed altri effetti personali. 

Per i carabinieri le minacce, anche di morte, ricevute dai quattro giovani rapinati sono state il motivo del silenzio e della mancata denuncia. "Solo una mirata e capillare attività informativa che di consuetudine svolgono le Stazioni Carabinieri - hanno specificato dal comando provinciale dell'Arma -, ha consentito di raccogliere i primi elementi probatori, poi confermati da escussioni testimoniali e individuazioni fotografiche da parte delle vittime".

"L’odierna esecuzione di misure cautelari - hanno aggiunto -, grazie al sinergico coordinamento delle due Autorità Giudiziarie competenti, ha consentito di porre termine ad una vicenda molto grave che aveva certamente sottratto la necessaria serenità a quei giovani che trovavano in quel luogo di aggregazione un momento di svago e spensieratezza e che da quel giorno non hanno più frequentato".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 0620787048
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it