Indietro

Pattuglie anti-assembramento per scongiurare nuove chiusure

Dopo due giorni di libera circolazione, mobilitazione di sindaci e governatori contro movida e affollamenti. Il capo della Polizia allerta i questori

FIRENZE — Con la riapertura di bar, negozi e ristoranti il problema assembramento, stoppato bruscamente con le misure di confinamento anti-Covid, è tornato prepotentemente alla ribalta. D'altra parte, dal 18 Maggio non ci sono più limitazioni alla circolazione all'interno della regione di residenza nè alle persone che si possono incontrare. Contingenza interpretata da molti come un via libera ad affollatissimi aperitivi in piazza e alla movida per le strade, con le mascherine per lo più abbassate, in barba a ogni invito alla prudenza e con il rischio, davvero dietro l'angolo, che l'eventuale incremento dei nuovi casi di contagio costringa intere città a nuove chiusure.

Immediata la reazione indignata di moltissimi sindaci e presidenti di Regione, con prese di posizione molto dure e la richiesta di interventi dall'alto. Anche il premier Giuseppe Conte ha dichiarato che questo "non è il tempo dei party e della movida".

"Il virus è ancora in circolazione, nessuno pensi che sono saltate le regole di precauzione - ha detto Conte - Se la curva dei contagi risale, gli sforzi fatti finora andranno in fumo e il 3 Giugno, anzichè riaprire tutti gli aeroporti e togliere i divieti di mobilità fra le regioni, per il Paese sarà ancora lockdown".

Il capo della Polizia Franco Gabrielli ha quindi inviato ai questori una circolare in cui li sollecita a mettere il "massimo impegno" non solo nel controllo del territorio per contrastare la criminalità ma anche per far rispettare il divieto di assembramento ai cittadini.

Gabrielli ha disposto che saranno le questure a impartire al personale le disposizioni per intensificare i controlli a partire da domani. Le sanzioni ci sono, da 400 euro a tremila. Occhio, ragazzi.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 0620787048
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it