Indietro

Comunali, emorragia di voti per Pd e Forza Italia

Mentre fervono le trattative per i ballottaggi del 24 giugno, l'analisi dei voti di lista conferma l'impennata di consensi della Lega anche in Toscana

FIRENZE — L'ultima parola sui vincitori in Toscana delle amministrative 2018 sarà decretata il 24 giugno, quando si giocherà la partita delicatissima dei ballottaggi in tre capoluoghi, Pisa, Siena e Massa, e in altri tre Comuni con più di 15mila abitanti, Campi Bisenzio, Pescia e Pietrasanta (vedi qui sotto gli articoli collegati).

I voti raccolti al primo turno dalle liste politiche parlano comunque chiaro sulla crescita, il calo o la tenuta, più presunta che reale, dei vari partiti soprattutto quando li confrontiamo con il dato più omogeneo, i voti conquistati alle amministrative precedenti (2015 per Pietrasanta, 2014 nel caso di Pescia, 2013 per gli altri). E la Toscana si conferma sempre meno rossa, anche grazie ai dissidi e alle fratture che hanno sminuzzato l'offerta politica fra un numero spropositato di candidati a sindaco, creando un imbarazzo della scelta evidentemente poco gradito agli elettori. Ma l'emorragia di voti ha contagiato anche Forza Italia che pure aveva schierato a queste amministrative, praticamente ovunque, candidati unitari concordati con Lega e Fratelli d'Italia con largo anticipo. Ma la nascita del governo nazionale giallo-verde e la presenza di liste civiche 'pesanti' in termini di voti, magari guidate da ex sindaci, non sono state indolori per gli azzurri.

Ma vediamo i dati partito per partito:

Il Pd, storica forza di maggioranza, complessivamente nei sei Comuni andati al ballottaggio ha perso al primo turno 13.996 voti. Il calo più consistente è avvenuto a Pisa (- 4.383), seguita da Massa (-2.951), Campi Bisenzio (-1978), Siena (-1.940) e Pescia (-2.782).

Non è andata meglio ai partiti della sinistra: al di là dei risultati conseguiti con le singole liste, sommando i voti raccolti da Sinistra Italiana, Potere al Popolo, Sel, Partito comunista, Rifondazione Comunista si scopre che rispetto alle amministrative precedenti ci sono 7.672 voti in meno. Il calo più consistente? A Pisa (-2677 voti), Massa (- 2436), Siena (-1.423). E poi Campi (- 453), Pietrasanta (- 344), Pescia (- 339).

Poco soddisfacente anche il bilancio del Movimento 5 Stelle: niente liste a Siena e a Campi e nessun candidato sindaco passato al ballottaggio, neppure a Massa dove era dato per favorito e dove comunque i voti ai 5 Stelle sono aumentati rispetto alle comunali 2013 (+1.121). Lievissima crescita a Pisa (595 voti in più) e calo sia a Pescia (- 828) che a Pietrasanta (-272). Il conteggio finale ha il segno meno davanti: 1.878 voti in meno.

Guardando al centrodestra, il piatto piange per Forza Italia che complessivamente, nei sei Comuni al ballottaggio, pur avendo raccolto percentuali di consensi in generale più basse del Pd (fa eccezione Pietrasanta), ha perso quasi lo stesso numero di voti: 13.837. Il crollo maggiore si è verificato a Siena (- 5.979 voti), seguita da Pietrasanta (-3.106), Pisa (- 2.391), Pescia (- 1.087), Massa (- 648) e Campi Bisenzio (- 626).

E veniamo alla Lega, il partito dell'exploit: rispetto alle amministrative precedenti, i voti in più sono stati, complessivamente, 20.180. Boom di consensi a Pisa, dove al partito di Salvini sono andate 9.784 schede, una montagna rispetto alle misere 125 del 2013. Negli altri Comuni al ballottaggio la Lega non era presente come lista alle ultime comunali ma quest'anno ha calamitato 3.621 preferenze a Massa, 2.430 a Campi, 2.237 a Siena, 1.518 a Pietrasanta e 715 a Pescia.

Bilancio con il segno positivo anche per Fratelli d'Italia, seppure con numeri molto più bassi. Complessivamente il partito di Giorgia Meloni ha raccolto 3.255 voti in più, raddoppiando il consenso a Pisa e aumentandolo a Massa (rispettivamente 875 e 467 voti in più). Negli altri Comuni FdI non aveva mai corso come singola lista e quest'anno ha conquistato 883 voti a Siena, 579 a Campi, 226 a Pescia e 225 a Pietrasanta.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it