Indietro

Caos Isee ma i patronati sono bloccati

Il nuovo sistema di calcolo dell'Indicatore economico interessa 1,2 milioni di toscani. I Caf non possono aiutare manca la convenzione con l’Inps

FIRENZE — l nuovo Isee è entrato in vigore con il primo giorno dell'anno ma nessun comune della Toscana ha deliberato entro la fine del 2014 i nuovi paletti per le prestazioni agevolate. E i Caf sono ancora bloccati perché non è stata ancora stipulata la convenzione con l’Inps. Quindi chi volesse chiedere aiuto ai Caf dovrà aspettare il 7 gennaio per la Cisl e il 20 per Cgil, o andare sul sito web dell'Inps. Una pagina online dove poter avviare e chiudere la pratica evitando le file ai Caf. Per avere il certificato bisognerà aspettare dieci giorni.

Il nuovo sistema di calcolo dell'Indicatore della situazione economica equivalente di ogni cittadino sarà più preciso e puntuale, visto che, oltre a incrociare le banche dati dell'Agenzia delle Entrate e dell'Inps, terrà in considerazione insieme al reddito anche i depositi sui conti correnti bancari. E la priorità di questo nuovo calcolo è quella garantire l'accesso ai servizi a chi ne ha effettivamente bisogno. Per la sanità la Regione Toscana ha prolungato con regime provvisorio la certificazione Isee fino al 31 marzo 2015, poi da aprile sarà obbligatoria l'adozione della nuova la certificazione del reddito.

L'Isee è una certificazione con validità annuale che serve al richiedente e a tutti i componenti del nucleo familiare, per usufruire di prestazioni agevolate come l'integrazioni al reddito, le tariffe agevolate in alcuni comuni per nettezza urbana, ICI e tickets sanitari, le agevolazioni per tasse universitarie, borse di studio e libri di testo medie/superiori, servizi sanitari domiciliari, mense e trsposrti scolastici, servizi comunali rivolti a bambini e anziani, la richiesta bonus energia e/o gas.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 0620787048
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it