Indietro

Vortice di false fatture, evasione astronomica

Scoperto un buco di trenta milioni sottratti al fisco da un'organizzazione criminale di base in Valdarno. Trenta denunce e raffica di perquisizioni

AREZZO — Le indagini della guardia di finanza di Arezzo sono partite dai sospetti destati da un imprenditore di origini campane che da tempo vive nel Valdarno. Dai suoi conti correnti, i finanzieri sono risaliti a un vorticoso giro di fatture false intestate in parte ad aziende reali e altre invece intestate a dei prestanome. Le fatture, emesse per operazioni inesistenti, erano poi utilizzate da aziende in difficoltà o in cerca di liquidità. 

Alla fine è stata scoperta un'evasione fiscale di trenta milioni di euro così come trenta sono state le persone denunciate. Le accuse sono pesantissime: bancarotta fraudolenta e esercizio abusivo dell'attività finanziaria tra le altre. Nell'inchiesta sono coinvolti anche due commercialisti, anch'essi residenti in Campania. I finanzieri hanno rilevato anche diverse violazioni della normativa antiriciclaggio. 

Gli accertamenti dei finanzieri hanno permesso di risalire ai territori in cui l'organizzazione operava: oltre alla Toscana, anche Lombardia, Veneto, Lazio e Campania.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. TOSCANA MEDIA NEWS quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5865 del 8.03.2012. Direttore responsabile Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it